Sabato 2 Marzo, dalle 18:30, il Ripasso è lieto di ospitare l’inaugurazione della mostra “Untitled Zero” a cura di Gaia Tricarico

▸ UNTITLED ZERO ▾

Untitled Zero è un progetto creato in collaborazione con l’amica di sempre. Una serie di scatti realizzati con una Zenza Bronica del 1975, nell’intimità degli spazi domestici.
L’idea è documentare la performance di live-painting di Marica e Celeste, in diverse séances, sulla tela, da sole o insieme. La fotografia diventa, quindi, il medium per trasferire il carattere tattile dei colori a tempera e la sequenza di azioni sulla tela pittorica.
Le immagini colgono sia la spontaneità dei gesti e delle relazioni tra le ragazze, sia la plasticità dei corpi che, sporcandosi di tempera, trovano nuove forme di espressione creative.

In mostra sono presenti le prove del lavoro. Oltre alle immagini anche le polaroid che testimoniano il processo creativo, le tele ricavate da antichi corredi femminili, i provini a contatto e infine un video che aiuterà a comprendere l’essenza del progetto.
Il risultato è un dialogo danzante tra donne in cui il gioco dei ruoli (fotografa/soggetto) è costantemente messo in discussione. Le due ragazze fotografate diventano talvolta fotografe e, dunque, non restano semplici mannequins osservate passivamente dall’obiettivo.

▸ ABOUT GAIA TRICARICO ▾

Classe ’88, nasce e vive in Puglia fino al 2007.
Studia dal 2011 a Parigi, conseguendo il diploma in Fashion and Studio Photography nella scuola Spéos International Photo School – Paris & London dove collabora con Ecole de Maquillage Professionnel Flavia Palmeira ed Ecole de mode Mod’Art International. Tornata in Italia nel 2014, dopo una lunga pausa, riprende in mano la macchina fotografica analogica, una medio formato. Di qui, si riappropria dell’amore per lo strumento e la fotografia in sé.
Espone nel 2018 a Livorno presso il Centro Donna del Comune di Livorno. Partecipa alla colletiva di Paratissima Art Fair 2019, in occasione di Arte Fiera 2019. Attualmente, la sua ricerca si concentra su ritratti femminili.